Arcidiocesi
di PALERMO

Enzo Bianchi: “Il Figlio, nell’incarnazione ha dovuto svuotare se stesso, per esistere tra di noi, con noi”

Continuano gli incontri di formazione voluti dall’Arcivescovo, mons. Corrado Lorefice per gli operatori pastorali chiamati ad interrogarsi durante la Quaresima sulla “Chiesa sinodale”. Lunedì scorso è stata la volta di frà Enzo Bianchi. Il fondatore della Comunità di Bose a causa di uno sciopero degli aeroportuali ha raggiunto Palermo con un certo ritardo ed ha offerto soltanto una breve riflessione sul tema “La kenosi del Figlio”. Prima del suo intervento, l’Arcivescovo ha chiamato don Mario Torcivia a tenere una lectio divina sulla pericope “Fil. 2,5-11” che era stata scelta dallo stesso Bianchi.
Il giorno dopo, martedì 21 marzo, fra’ Enzo Bianchi ha presentato una meditazione sulla povertà di Cristo rifacendosi al brano della seconda lettera ai Corinzi (8-9), anche ai presbiteri e ai diaconi nella casa diocesana di Baida.

In allegato le relazioni in formato pdf