Arcidiocesi di Palermo » Media » Tutte le notizie » ArcidiocesiNews » 2017 » Agosto » Messaggio alla Comunità Islamica di Palermo nel giorno del sacrificio di Abramo 
Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie
Messaggio alla Comunità Islamica di Palermo nel giorno del sacrificio di Abramo   versione testuale
IN QUESTO NUMERO
 
IN PRIMO PIANO
  • Messaggio alla Comunità Islamica di Palermo nel giorno del sacrificio di Abramo
 
NOTIZIE DIOCESIPA
  • Visita ai tetti della chiesa di Santa Caterina
  • "Terra d'amuri" con Rosalia e Francesco Custodi del creato
 
NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI
  • I luoghi del sacro. Visita guidata alle Chiese di Ciminna
  • Campagna “Zainetti per il Malawi”
 
AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI
  • “Nuovissimo Cinemissimo Paradisissimo” per i detenuti del Pagliarelli e Ucciardone
  • A settembre riprende il Tgweb dell’Arcidiocesi
__________________________________________________________________________
IN PRIMO PIANO
1. Messaggio alla Comunità Islamica di Palermo nel giorno del sacrificio di Abramo
Il direttore dell’Ufficio diocesano per il Dialogo interreligioso don Pietro Magro, ha inviato il seguente Messaggio per la Comunità islamica nel giorno del sacrificio di Abramo che si celebra sabato mattina 2 settembre al Foro italico.
“Nel porgere i nostri più sentiti auguri per la festa dell’Aid El Adha, la Chiesa di Palermo, con il suo Vescovo, desidera essere vicina alla Comunità Islamica, nel segno della comune fede nel Dio di Abramo, padre di tutti i credenti.
La festa dell’Aid El Adha è una importante occasione per manifestarvi i legami di fraternità nel nostro antenato Abramo, ricordando che Dio non ha permesso il sacrificio del figlio di Abramo, in quanto Egli è l’unico Dio Creatore e  Protettore di ogni vita.
È Lui che ha creato gli esseri umani e non vuole che il loro sangue sia versato da mano umana.
In questa solenne ricorrenza, non dobbiamo e non possiamo dimenticare la sofferenza di molti fedeli causata della violenza, della guerra e di atti di terrorismo, che minacciano pesantemente il nostro mondo.
Conosciamo tutti la montagna di miseria e il fiume di lacrime versato da milioni di esseri umani, bambini, giovani, donne, padri e madri di famiglia, anziani che vivono nell’insicurezza e che sono privi dell’essenziale.
Siano le loro sofferenze a spingerci a collaborare e nel cercare insieme, in quanto credenti nel Dio creatore di ogni vita, le vie dell’intesa, del comune impegno, del rispetto reciproco, della pace e della solidarietà qui a Palermo e ovunque ci troviamo.
In questi tempi difficili e dolorosi, le lacrime di ogni uomo e donna si uniscono nello stesso dolore  quando il sangue innocente di cristiani, di musulmani e di ogni essere umano  è versato a causa della violenza e della malvagità di uomini senza cuore e senza Dio. Dobbiamo fermare questa cieca  violenza che è un’offesa all’umanità intera ed una offesa  gravissima al Creatore.
In nome della nostra fraternità, adoratori dell’unico Dio, impegniamoci ad essere costruttori di pace e di amicizia tra i popoli e a difendere la dignità di ogni vita umana, solo con le armi pacifiche del dialogo, della preghiera e della misericordia. La Pace del Signore sia con tutti voi”.
 
NOTIZIE DIOCESIPA
1. Visita ai tetti della chiesa di Santa Caterina
Da sabato 2 a lunedì 4 settembre 2017, i palermitani e i turisti potranno ammirare la chiesa di Santa Caterina D'Alessandria e andare alla scoperta di un panorama mai visto e da apprezzare.
Sarà un nuovo punto di vista su Palermo dall'alto quello che i visitatori avranno la possibilità di ammirare con le visite ai tetti di Santa Caterina. "Il panorama che si può ammirare dai tetti della chiesa di Santa Caterina – afferma il Direttore dell’Ufficio Beni Culturali dell’Arcidiocesi di Palermo don Giuseppe Bucaro – è che questo sito si trova al centro della Palermo antica dove si possono ammirare tutti i monumenti della città”.
Il nuovo percorso permette al visitatore di sperimentare, seppur per un tempo limitato, la clausura e di osservare il monastero e la città da una prospettiva insolita e sconosciuta. Salendo dalla scala su piazza Pretoria, il visitatore ha accesso al parlatorio grande, da lì attraverso una scala interna giungerà al corridoio che porta al coro grande.
Si esce quindi sulla balconata che si affaccia sul chiostro e da lì si arriva alle letterine. Il percorso prosegue con la salita ai tetti: lungo il camminamento, è possibile osservare il sottotetto della chiesa, costeggiare la volta e ammirare le grandi travi lignee del soffitto, mentre dalle finestre si scorge dall’alto il chiostro.
Quindi si esce sulla cupola dove ad attendere i visitatori è un panorama sulla città a 360 gradi in cui chiese, palazzi, cupole, campanili, fanno a gara per attirare l’attenzione del visitatore e lasciarlo estasiato davanti a tanta bellezza. Particolarmente interessante la prospettiva sulla fontana Pretoria e il Palazzo di città, ma anche la vista, attraverso la cupola, all’interno della chiesa.
Il 2 settembre le visite saranno consentite dalle ore 10 alle 24 (ultimo giro ore 23.15) e il 3 e 4 dalle ore 9 alle 19 (ultimo giro ore 18.15). Il sito non è accessibile alle persone con disabilità motorie.
Info: chiesa Santa Caterina d’Alessandria – Piazza Bellini, 1 – 90133 Palermo – tel. 091/7853196 – 091/7853181 – E-mail: santacaterina@diocesipa.it
 
2. "Terra d'amuri" con Rosalia e Francesco Custodi del creato
Quest’anno la tradizionale "acchianata a Santa Rosalia" assume un duplice significato facendo parte integrante delle iniziative promosse per la custodia del creato in occasione della dodicesima giornata mondiale.
Di seguito il programma delle iniziative che hanno organizzato insieme Azione Cattolica, Ufficio di Pastorale Sociale e del Lavoro, Pastorale Giovanile, M.I.R., Caritas diocesana e Parrocchia Sant’Antonino.
1 settembre 2017
ore 18 - Presentazione del Messaggio della 12a Giornata nazionale per la custodia del creato al Santuario mariano di Altavilla Milicia;
3 settembre 2017
ore 20.30 - “Acchianata” dalle falde di monte Pellegrino;
ore 24 - Santa messa al Santuario di Santa Rosalia;
1-4 ottobre 2017
Triduo e festa di San Francesco Parrocchia Sant’Antonino in corso Tukory a Palermo, Laboratori e attività varie sulla custodia del creato
Ore 18 - Santa Messa.
 
NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI
1.  I luoghi del sacro. Visita guidata alle Chiese di Ciminna
Nell’ambito della manifestazione “Notti di Sicilia” si terrà giovedì 31 agosto 2017 alle ore 21.30 la visita guidata alle Chiese di Ciminna. L’appuntamento è a Ciminna in Piazza Fondaco (Madonna bianca). L’iniziativa è organizzata da BCsicilia - Per la salvaguardia e la valorizzazione dei beni culturali e ambientali, in collaborazione con Comune di Ciminna, ATC e Guardie Sikane. Per informazioni: Cell. 339/5296133. Email: giuseppecusmano@alice.it.
La visita guidata ai luoghi del sacro di Ciminna, inizia dalla Chiesa di S. Francesco di Paola, decorata nel 1760 con pitture a tema religioso, opera del pittore ciminnese don Vincenzo Di bella, con figure che traggono spunto dal Vecchio e Nuovo Testamento. Si prosegue poi con la visita alla Chiesa di S. Francesco d’Assisi, unica nei dintorni per la realizzazione, nella seconda metà del XVII sec., di sette cupolini e il cupolone centrale. All’interno l’altare ligneo del 1705 realizzato e decorato a mistura da maestranze palermitane, e il reliquiario commissionato da suor Margherita Corradino dell’ordine di S. Benedetto e realizzato da Giacomo Brugnone nel 1704 su disegno del sacerdote Paolo Amato, architetto del Senato palermitano. La passeggiata prosegue poi con la Chiesa di San Giovanni Battista, posta a valle dell’abitato, realizzata alla fine del XVII secolo, di stile tardo barocco, con portale a colonne tortili ed altri elementi stilistici che le donano una notevole armonia. Il disegno del prospetto viene attribuito per tradizione al sacerdote Paolo Amato. Infine si visiterà la Matrice dedicata a S. Maria Maddalena, con il prospetto decorato da due grosse volute ed ai lati le statue di S. Simone e S. Vito. All’interno l’abside del catino centrale decorata a stucco con al centro la figura dell’Eterno Padre, gli apostoli tra serafini e angeli, opera realizzata dai fratelli Giacomo e Scipione Li Volsi da Tusa nel 1622, e arricchita con foglioline d’oro dal maestro Bartolomeo Baina, orafo palermitano, nel 1631. Il prezioso coro ligneo con intagli di stile barocco realizzato dal palermitano Giuseppe Dattolino nel 1619, per ospitare il numeroso Clero di Ciminna. Nel 1962 Il famoso regista Luchino Visconti, la scelse per ambientarci il famoso film “Il Gattopardo”, trasformando il paese nella Donnafugata del romanzo di Tomasi di Lampedusa.
 
2. Campagna “Zainetti per il Malawi”
Fino al 30 settembre 2017 la Parrocchia di San Giorgio martire di Caccamo, partecipa alla campagna “Zainetti per il Malawi” raccolta di zainetti per i bambini del Malawi.
“L'iniziativa è rivolta a tutti – spiega il parroco don Giuseppe Calderone - basta uno zaino in buone condizioni e una lista di alcune cose essenziali per questi bambini per sapere cosa mettere nello zainetto. Lo zaino deve essere portato presso la chiesa madre di Caccamo entro il prossimo 30 settembre”.
Si invitano le parrocchie, i gruppi e le associazioni a promuovere la raccolta in tutti gli ambienti ricordando che non c'è nessuno cosi povero che non possa fare qualcosa per questi fratelli più piccoli.
 
AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI
1. “Nuovissimo Cinemissimo Paradisissimo” per i detenuti del Pagliarelli e Ucciardone
E' giunto alla settima edizione l'appuntamento con "Nuovissimo Cinemissimo Paradisissimo", iniziativa promossa dal Centro di Accoglienza Padre Nostro in collaborazione con le direzioni della Casa Circondariale Pagliarelli e Casa di reclusione Ucciardone di Palermo.
Anche quest'anno i volontari, nella serata del 29 agosto 2017, allieteranno i cittadini detenuti con proiezioni che si terranno negli spazi delle strutture all'aperto, e un momento conviviale, con la distribuzione di gelati.
Info: Centro di Accoglienza Padre Nostro - Onlus Via Brancaccio, 210 - 90124 Palermo - Tel. 091/6301150 – 091/6307059 – sito web: www.centropadrenostro.it
 
2. A settembre riprende il Tgweb dell’Arcidiocesi
Dopo la pausa estiva, riprendono a settembre le trasmissioni del Tgweb dell’Arcidiocesi di Palermo, il magazine, ideato e realizzato dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali con la collaborazione dei Servizi informatici. Nel numero di sabato prossimo si parla della Festa di Santa Rosalia a Muntipiddirinu, dell’allontanamento di Biagio Conte da una Chiesa di Monza e di magia, oroscopo, giochi satanici e Blu whale nel racconto di Fra Benigno. Tgweb